15 maggio 2015

La Torre del Gallo in città vecchia a Taranto

La Torre del Gallo in città vecchia a Taranto

Ripubblico anche sul mio blog una scheda già presente dal 2003 su www.storiamedievale.net

Epoca: VI sec. d. C? X sec. d. C.? (leggi nota)

Conservazione: è oggi inglobata in alcune abitazioni private.

Come arrivarci: nel centro storico della città, in via di Mezzo.
 





Cenni storici.

Nel corso della guerra greco-gotica Taranto, stando al racconto dello storico bizantino Procopio di Cesarea, fu conquistata da Totila nel 549. Secondo quanto scrive lo storico ottocentesco D. L. De Vincentiis, Totila cinse Taranto «di valide mura e di grandiosi edifizii, tra' quali ampliò le due antiche torri del Cane e del Gallo tuttor esistenti» (D. L. De Vincentiis, Storia di Taranto, Taranto 1878, p. 130).










Delle torri si parla anche in un articolo del sacerdote F. Ruggieri, apparso sul quotidiano «La Voce del Popolo», anno 54°, n. 14, 3 aprile 1937, dal titolo Le difese dell'antica Taranto: «sappiamo dal Carducci che Pietro Antonio Inverberato nella sua Storia di Taranto (ms.) lasciò memoria della Torre del Gallo, a fianco della postierla S. Cosimo, in via di Mezzo.
 
Essa fu riconosciuta dall'istesso Carducci, avente ai suoi tempi intorno ai merli certi galli incisi, simboli di vigilanza.

La torre quadrangolare, ròsa dai secoli, é tuttora in piedi, ma priva dei suoi merli: una vetusta tradizione che permane nel popolino vuole che Tòtila, nell'abbandonare la città, avesse in quella nascosto il suo tesoro.

Della Torre del Cane, anche menzionata dall'Inverberato, non vi è più traccia, né si può intuire a quale portula servisse di difesa» (accenti originali).










Dunque è a tal Inverberato che Carducci (e poi Ruggieri) deve la notizia, anche se dalle parole del sacerdote non riusciamo a stabilire a quale epoca risalissero queste torri.


Nota: alcuni siti web jonici fanno un po' di confusione tra la guerra greco gotica e la ricostruzione bizantina. Altri riportano la fortificazione all'epoca della costruzione della cinta muraria di epoca bizantina. Certamente la cinta muraria bizantina, risalente al X secolo, è di molto posteriore alla guerra greco gotica. Non ci rimane nulla della fonte originaria della notizia storica che ho riportato, vale a dire la Storia di Taranto manoscritta di tale Pietro Antonio Inverberato. Detto questo, potrebbe essere vera l'una ipotesi e l'altra, vale a dire: che la torre sia ben più antica della cinta muraria del X secolo, e che essa, preesistendo alla cinta, possa essere stata inglobata nella stessa, oppure, in ultima analisi, come altrove certificato da dati archeologici, che il materiale della antica torre altomedievale sia stato riutilizzato per la costruzione della nuova cinta muraria. Sarà mia cura integrare questa scheda con ulteriori indagini archeologiche edite.

Nessun commento:

Posta un commento

Torricella. Castello (scheda)

Foto: ©Lovreglio Gianluca 2007 Torricella. Castello (scheda) Pubblico sul mio blog una scheda già edita dal 2005 su: storiamedievale...