26 febbraio 2015

Sui governanti di questa nazione

Sui governanti di questa nazione

Sembra un quotidiano di oggi, ma è Platone
 

"A mio parere, quando un popolo democratico, assetato di libertà, viene ad essere retto da cattivi coppieri, si ubriaca di libertà pura oltre il dovuto e perseguita i suoi governanti (a meno che questi non siano del tutto remissivi e non concedano molta libertà) accusandoli di essere scellerati e oligarchici.

Il popolo insulta coloro che si mostrano obbedienti alle autorità, e li tratta come uomini di nessun valore, contenti di essere schiavi, mentre elogia e onora in privato e in pubblico i governanti che sono simili ai sudditi e i sudditi che sono simili ai governanti.

Per un tale popolo è inevitabile che la libertà tocchi il suo culmine e l'anarchia diventa tale che penetra anche nelle case private.

Ad esempio un padre si abitua a diventare simile al figlio e a temere i propri figli, il figlio diventa simile al padre e pur di essere libero non ha né rispetto né timore dei genitori; uno straniero si eguaglia a un cittadino e un cittadino ad un straniero.

E accadono altri piccoli inconvenienti dello stesso tipo: in una tale situazione un maestro ha paura degli allievi e li lusinga, gli allievi dal canto loro fanno poco conto sia dei maestri sia dei pedagoghi; insomma, i giovani si mettono alla pari dei più anziani e li contestano a parole e a fatti, mentre i vecchi, abbassandosi al livello dei giovani, si riempiono di facezie e smancerie, imitando i giovani per non sembrare loro spiacevoli e dispotici.

La somma di tutti questi elementi messi insieme rammollisce l'anima dei cittadini a tal punto che, se si prospetta loro un minimo di sudditanza, si indignano e non la sopportano. E finiscono per non curarsi neppure delle leggi, scritte e non scritte, affinché tra loro non ci sia assolutamente alcun padrone.

E così che nasce la tirannide."

Platone, "La Repubblica" (libro VIII, p.105)

Nessun commento:

Posta un commento

Torricella. Castello (scheda)

Foto: ©Lovreglio Gianluca 2007 Torricella. Castello (scheda) Pubblico sul mio blog una scheda già edita dal 2005 su: storiamedievale...